In tendenza

Paternò, continue violazioni ai domiciliari: finisce in carcere

L’uomo, già ammesso alla detenzione domiciliare per estorsione e truffa, ne ha violato gli obblighi

I Carabinieri della stazione di Paternò hanno arrestato il 34enne Gianluca Malaponti, del posto, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal magistrato di sorveglianza.

L’uomo, già ammesso alla detenzione domiciliare per estorsione e truffa, ne ha violato gli obblighi continuando a commettere le medesime tipologie di reato, come peraltro compendiato dai militari dell’Arma all’autorità giudiziaria che ha inteso inasprirne il regime detentivo.

Difatti, l’arrestato, assolte le formalità di rito è stato associato al carcere di Caltagirone.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo