In tendenza

Paternò, servizi anti Covid-19 nel fine settimana: denunce e sanzioni

Sono state elevate 19 sanzioni amministrative per il mancato rispetto del divieto di spostamento

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò, unitamente ai militari della locale Compagnia della Guardia di Finanza, al termine di un servizio coordinato eseguito in piazza Caduti di Nassiriya, finalizzato a far rispettare le misure previste per il contenimento della diffusione del virus covid-19, hanno ottenuto i seguenti risultati.

Sono state elevate 19 sanzioni amministrative per il mancato rispetto del divieto di spostamento ai sensi dell’articolo 4 comma 1 D.L. n. 19/2020; denunciato un 17enne di Paternò, già gravato da precedenti di polizia, per aver opposto resistenza al controllo ed essere stato sorpreso alla guida del proprio veicolo senza aver mai conseguito la patente di guida, con recidiva nel biennio.

E ancora: denunciato un 16enne di Paternò, per aver opposto resistenza al controllo e per essere stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 15cm; Segnalato al competente U.T.G. 3 giovani paternesi perché trovati in possesso di 8 dosi per complessivi grammi 12 di marijuana; controllati 5 esercizi commerciali; contestate 12 sanzioni amministrative per violazione al codice della strada; sottoposti a sequestro 2 motoveicoli; ritirati 4 documenti di guida e circolazione e decurtati complessivamente 49 punti alle patenti di guida.

Nel medesimo contesto operativo sono state identificate 75 persone e controllati 64.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo