In tendenza

Scordia, depuratore e collettore fognario, Saitta (M5S): “Si superino le criticità e si doti, finalmente, il comprensorio di due infrastrutture fondamentali”

Se per il primo progetto vi è un ragionevole ottimismo per un iter autorizzativo che è andato avanti lo stesso non può dirsi per il secondo

Il deputato alla Camera del M5S è intervenuto sui progetti, finanziati con fondi Cipe, relativi all’adeguamento dell’impianto di depurazione di Scordia e alla realizzazione del collettore fognario da Militello sino all’impianto di depurazione di Scordia. Se per il primo progetto vi è un ragionevole ottimismo per un iter autorizzativo che è andato avanti lo stesso non può dirsi per il secondo.

“Si tratta di due progetti “in cantiere” da anni e anni – dice Saitta -, persino dal 2004, e di cui le comunità di Scordia e Militello hanno estremamente di bisogno. Per quanto concerne il progetto relativo all’adeguamento dell’impianto di depurazione di Scordia pare che si possa avere un ragionevole ottimismo: superati gli ultimi lacciuoli burocratici il progetto potrebbe andare in gara entro l’anno, alla luce dell’ottenimento del parere ambientale. Nello specifico è prevista una conferenza dei servizi il prossimo 13 giugno per il via libera. Quindi vi è un iter autorizzativo che sta andando avanti in direzione della gara”.

“Invece – prosegue il deputato – preoccupa la situazione relativa alla realizzazione del collettore fognario Militello-Scordia. Le recenti alluvioni e il dissesto idrogeologico hanno causato gravi danni ed è necessario, nella zona di contrada Loddiero, prevedere il rifacimento della condotta. Ciò comporta, di conseguenza, delle spese aggiuntive che faranno incrementare i costi finali del progetto: ragion per cui mi appello con forza alla protezione civile affinché si possano mettere in campo i fondi necessari per andare avanti”.

“Insieme al sindaco di Militello Giovanni Burtone e all’ingegnere Salvatore Troia – prosegue – stiamo seguendo con attenzione l’evolversi dell’opera e sono necessarie le somme ulteriori al fine di estendere il finanziamento per garantire il rifacimento della condotta e delle opere necessarie. Si tratta di interventi in un tratto di condotta necessario per assicurare il transito dei reflui da Militello al depuratore di Scordia e per completare quindi l’opera. Il nostro territorio ha già pagato anni e anni di attesa: si faccia presto”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo