In tendenza

Troppe evasioni dai domiciliari: va in carcere

La misura detentiva si è rivelata inefficacein più occasioni

La Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese Lucio Alfio Castelli (classe 1967) in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione in aggravamento della misura degli arresti domiciliari.

Ieri, personale delle Volanti ha arrestato Castelli, che era già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, a seguito di un arresto in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti, avvenuto lo scorso 3 febbraio. La misura, tuttavia, si è rivelata inefficace in quanto violata in due occasioni; in particolare, il 3 e il 23 maggio scorso.

Nella prima occasione, Castelli era stato sorpreso dagli agenti delle Volanti a bordo di un’autovettura in compagnia di un pregiudicato e, per sfuggire all’arresto, era fuggito facendo perdere le proprie tracce; invece, nella seconda occasione, in seguito a un controllo domiciliare, non era stato trovato dagli agenti nel luogo di detenzione.

Inoltre, qualche giorno addietro, durante un posto di controllo, eseguito nel quartiere Librino, il pregiudicato ha opposto resistenza agli agenti.

Pertanto, si è proceduto all’applicazione della misura col trasferimento al carcere di Caltagirone.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo