In tendenza

Uccise la moglie per futili motivi, il marito processato per omicidio aggravato dalla crudeltà

Il femminicidio avvenne la mattina dell’8 settembre 2021. Ada Rotini di 46 anni, originaria di Noto, dopo un anno di matrimonio con Asero, aveva deciso di separarsi

Sarà processato per omicidio aggravato dalla crudeltà e dai futili motivi Filippo Asero, brontese di 48 anni, accusato di avere assassinato la moglie Ada Rotini e di avere ferito di striscio un anziano del paese che aveva tentato di difendere la vittima dai maltrattamenti.

Il gup Stefano Montonieri ha deciso per il rinvio a giudizio ed ha fissato la prima udienza del processo per il prossimo 13 ottobre dinanzi alla corte d’Assise di Catania.

Il femminicidio avvenne la mattina dell’8 settembre 2021. Ada Rotini di 46 anni, originaria di Noto, dopo un anno di matrimonio con Asero, aveva deciso di separarsi. I due quella mattina avevano appuntamento al Comune per l’udienza di separazione. Prima, però, la donna andò a casa di Asero per portar via degli effetti personali.

All’inizio andò tutto bene, poi, quando la donna era già salita in auto, si scatenò la furia omicida dell’uomo, che con un coltello la colpì mortalmente 40 volte. Tre associazioni si sono costituite parte civile: “Work in progressi”, “Thamaia” e “Telefono Rosa”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo