In tendenza

Una raccolta firme per realizzare un’area cani a San Giovanni La Punta

"Ho firmato per far valere i diritti del mio e altrui cane, affinché venga data l’importanza e il rispetto sociale che meritano in quanto essere viventi, nonché componenti della famiglia". Ha spiegato Ilaria Paolillo, coordinatrice del circolo comunale di San Giovanni La Punta del Partito Animalista

A San Giovanni La Punta molti cittadini da tempo lamentano la necessità di avere un area di sgambamento cani comunale.

A farsi portavoce di questa necessità il Partito Animalista Italiano di San Giovanni La Punta che, qualche giorno fa, ha protocollato al comune oltre un centinaio di firme raccolte attraverso una petizione online.

I firmatari chiedono urgentemente al sindaco la realizzazione di un’area di sgambamento cani a San Giovanni La Punta.

“Ho firmato per far valere i diritti del mio e altrui cane, affinché venga data l’importanza e il rispetto sociale che meritano in quanto essere viventi, nonché componenti della famiglia”. Ha spiegato Ilaria Paolillo, coordinatrice del circolo comunale di San Giovanni La Punta del Partito Animalista.

“Siamo stanchi dei proclami del primo cittadino. Dalle parole si passi ai fatti. – incalza Patrick Battipaglia, dirigente regionale del Partito Animalista Italiano – Del resto la realizzazione dell’area di sgambamento cani era anche prevista nel suo stesso programma elettorale, presentato a ridosso dell’ultima tornata elettorale. A San Giovanni La Punta non esistono attualmente spazi pubblici dedicati ai nostri amici a quattro zampe”.

“E’ segno di civiltà – prosegue Patrick Battipaglia – realizzare in ogni città oltre a parchi pubblici e giardini anche aree cani o di sgambamento, dove i cani possano scorrazzare liberamente e socializzare tra di loro. In un momento storico in cui anche la Costituzione prevede la tutela e i diritti degli animali ci sembra assurdo che a San Giovanni La Punta si debbano raccogliere firme per ottenere quello che è un diritto sancito in Costituzione”.

“Le tante firme raccolte dal Partito Animalista e dal Comitato Civico San Giovanni La Punta Migliore – conclude Patrick Battipaglia – siano da stimolo all’amministrazione comunale affinché si tuteli un sacrosanto diritto. Nella certezza che anche il sindaco sia anch’egli amante degli animali, chiediamo che le aree di sgambamento, previste anche nel suo programma politico, vengano una volta per tutte realizzate”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo