In tendenza

Vertenza asili nido: dipendenti di Catania, Misterbianco e Motta Sant’Anastasia senza stipendio da 8 mesi. Attese per domani notizie sui pagamenti

Per giovedì 5 aprile alle 13,15, subito dopo la conclusione dei lavori della Giunta Comunale,  l’assessore comunale Fortunato Parisi si è impegnato a rispondere sulla tempistica  con cui verranno erogati gli stipendi spettanti, rivendicati dalle lavoratrici interessate, che intanto rimangono in stato di agitazione.

Arriverà  domani la risposta alle richieste delle 120 lavoratrici dei servizi di assistenza degli asili nido e spazi gioco, dei Comuni di Catania, Misterbianco e Motta Sant’Anastasia, che non ricevono stipendi da 8 mesi e che ieri hanno scioperato e manifestato in piazza Università.

Per giovedì 5 aprile alle 13,15, subito dopo la conclusione dei lavori della Giunta Comunale,  l’assessore comunale Fortunato Parisi si è impegnato a rispondere sulla tempistica  con cui verranno erogati gli stipendi spettanti, rivendicati dalle lavoratrici interessate, che intanto rimangono in stato di agitazione.

Ieri i rappresentanti di CGIL, Funzione Pubblica Cgil e Snalv, con una delegazione di lavoratrici e con i dirigenti delle rispettive cooperative, hanno incontrato Parisi, al quale hanno trasmesso “una forte critica nei confronti dell’amministrazione comunale colpevole di non aver dato seguito agli accordi sottoscritti nel mese di febbraio scorso, con cui si impegnava a erogare a tutto il personale interessato 5 stipendi entro il mese di marzo“.

Parisi ha riconosciuto la legittimità della protesta delle lavoratrici – concludono i rappresentanti di Fp Cgil e Snalv – e ha segnalato che il grave ritardo è stato causato da incombenze burocratiche correlate a procedure amministrative, a nomine di nuovi dirigenti, nonché a ritardi nell’approvazione del bilancio dell’Ente“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo