In tendenza

Acireale, “ il Giardiniere” si dedicava anche alla produzione di canapa indiana: arrestato

I militari sono venuti a conoscenza che una persona conosciuta ai più come “il giardiniere” potesse aver avviato all’interno della propria abitazione una vera e propria coltivazione di canapa indiana

I Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Acireale hanno arrestato nella flagranza un 28enne del posto, ritenuto responsabile di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

Grazie a un’attività info-investigativa i militari sono venuti a conoscenza che una persona conosciuta ai più come “il giardiniere” potesse aver avviato all’interno della propria abitazione una vera e propria coltivazione di canapa indiana.

Per verificare la veridicità delle informazioni acquisite, è stato organizzato un servizio di pedinamento e osservazione terminato nell’abitazione di via Carico ad Acireale, dove i Carabinieri hanno bloccato il sospettato a bordo del suo furgone. I militari, avendo avuto accesso all’immobile di proprietà del giovane acese, sono riusciti a scovare, previa perquisizione domiciliare, una stanza adibita a serra artificiale servita da lampade, pannelli riflettenti e ventilatori, al cui interno sono state rinvenute e sequestrate 65 piante di canapa indiana di diversa metratura, circa 800 grammi della stessa sostanza in fase di essicazione, nascosta all’interno di una cassapanca,  nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in commercio. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo