In tendenza

Acireale, visite guidate per raccogliere fondi in favore della Chiesa del SS. Salvatore

Il ricavato sarà destinatp agli interventi agli affreschi, riportati alla luce da pochi anni, e alla navata principale, duramente danneggiati dall’umidità causata dalle forti piogge dei mesi precedenti

Sabato 26 e domenica 27 marzo in sorso Savoia, ad Acireale, all’interno della Chiesa del SS. Salvatore verranno offerte dai volontari dell’Associazione culturale Stoà Sicula visite guidate ai fini delle attività di manutenzione e valorizzazione della chiesa e degli affreschi settecenteschi.

L’organizzazione si occuperà di guidare i visitatori, nel pieno rispetto delle norme sanitarie in vigore, alla scoperta della storia, ancora in parte sconosciuta, della chiesa e dei suoi misteriosi affreschi. L’apertura è prevista per sabato pomeriggio e domenica intera giornata, ad eccezione degli orari predisposti alle funzioni religiose.

In pochi anni di attività l’Associazione ha già contribuito ad aprire al pubblico e valorizzare i luoghi storico-culturali della città di Acireale. Con questa raccolta fondi si vuole compiere un passo in avanti destinando il ricavato agli interventi di cui ancora necessitano gli affreschi, riportati alla luce da pochi anni, e la navata principale, purtroppo, duramente danneggiati dall’umidità causata dalle forti piogge dei mesi precedenti.

Al contempo l’obiettivo è anche quello di sensibilizzare i cittadini affinché essi comprendano l’importanza di preservare i luoghi del passato insieme all’arte e alla storia in essi racchiusi.

“Noi soci lavoriamo costantemente per raccontare la storia e le bellezze della nostra città e restituire a tutti i visitatori la possibilità di conoscerli e apprezzarne il valore. È per noi davvero importante che si comprenda quanto culturalmente ha ancora da offrire Acireale se riusciamo a prendercene cura e a presentarla nel modo adeguato a chi vi abita e a chi viene a visitarla per la prima volta. La crescita turistica di una città può e deve partire dalla consapevolezza e dall’amore dei suoi cittadini nei suoi confronti” dichiara Roberta Leonardi Presidente dell’Associazione Stoà Sicula.

Questo è il messaggio chiave che è alla base dell’evento in questione e che vuole essere un piccolo esempio per spronare tutti alla valorizzazione di tutto il patrimonio culturale della città.

Per sostenere l’impegno di Stoà Sicula nei giorni 26 e 27 sarà, dunque, possibile visitare la chiesa e lasciare un libero contributo.

L’evento è patrocinato dal Comune di Acireale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo