In tendenza

Bimba uccisa nel catanese, la mamma: “L’ho ammazzata da sola nel campo”

L'esame medico legale sarà eseguito nel pomeriggio nell'obitorio dell'ospedale Cannizzaro di Catania

La 23enne Martina Patti, nell’interrogatorio davanti al Gip di Catania, ha sostanzialmente confermato gran parte di quanto detto nelle dichiarazioni rese a carabinieri e procura, ribadendo di avere ucciso, da sola, la figlia Elena, di 5 anni, nel luogo in cui il corpo è stato ritrovato.

E’ quanto si apprende da fonti informate.

In procura si sottolinea che “adesso non ci resta che attendere l’esito degli accertamenti tecnici, già sollecitati, e quelli dell’autopsia”.

L’esame medico legale sarà eseguito nel pomeriggio nell’obitorio dell’ospedale Cannizzaro di Catania

In precedenza l’avvocato Gabriele Celesti, uscendo dal carcere di Catania, aveva riferito “unicamente che si è svolto l’ interrogatorio e il giudice si è riservato sull’ordinanza di convalida. La mia assistita ha riposto alle domande. Non posso aggiungere dettagli di nessun tipo. I punti oscuri saranno oggetto di approfondimento investigativo anche alla luce delle dichiarazioni che sono state fatte ”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo