In tendenza

Bivacchi via Reclusorio del Lume a Catania, il comitato Romolo Murri chiede soluzioni adeguate

Il comitato parla di "non più una strada o un’area di transito ma una vera e propria tendopoli con sistemazioni di fortuna e bivacchi monta e smonta"

Non più una strada o un’area di transito ma una vera e propria tendopoli con sistemazioni di fortuna e bivacchi monta e smonta. Quello che si vede in via Reclusorio del Lume riguarda molte altre zone di Catania.

Il comitato Romolo Murri, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, chiede alle istituzioni competenti di attivare immediatamente una politica adeguata che possa, contemporaneamente, dare un riparo sicuro e pulito per tanti poveri, che non hanno altro posto dove andare, oltre ad evitare ai residenti di via Reclusorio del Lume di assistere quotidianamente a spettacoli di scarso decoro come materassi, resti di vestiti e cartoni accatastati mentre gli angoli della strada vengono usati come bagni a cielo aperto.

Fino a quando si può sopportare tutto questo – si domanda il presidente del comitato Vincenzo Parisi -. Come se le esperienze passate non servissero da lezione. A Catania questo tipo di scenari si vedono dappertutto e alla fine a perderci, in termini di decoro e sicurezza, è sempre tutta la città“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo