In tendenza

Grande successo per la terza edizione del “Riconoscimento musicale premio Giulio Crimi Città di Paternò” 

Il premio intitolato a “Giulio Crimi”, in memoria all’illustre tenore Paternese, è finalizzato a trasmettere messaggi di carattere culturale e artistico che siano di esempio ai giovani

Martedì 10 Maggio, alle ore 17:30, presso la sala conferenze della biblioteca comunale “G.B. Nicolosi” di Paternò, si è tenuta la terza edizione del premio intitolato a Giulio Crimi, illustre tenore paternese. L’evento è stato organizzato dall’ Ente del Terzo Settore Musica&Movimento a.p.s., con la collaborazione del Comune di Paternò e della Pro Loco.

Il premio intitolato a “Giulio Crimi”, in memoria all’illustre tenore Paternese, è finalizzato a trasmettere messaggi di carattere culturale e artistico che siano di esempio ai giovani.

Durante l’evento sono stati premiati il soprano Grazia Carmen Salamone, il baritono Francesco Verna ed il maestro Barbaro Finocchiaro.

Soddisfatto il presidente dell’associazione “Musica&Movimento”, Gianluca Cozzetto, che ha così dichiarato: “È stato molto impegnativo organizzare questa terza edizione, ci abbiamo messo il cuore e l’anima affinché tutto riuscisse per il meglio. Un’aggiunta alle edizioni passate è stato il recupero e la collocazione del mezzobusto di Giulio Crimi. Il busto era stato collocato ben 41 anni fa presso la villa comunale Moncada di Paternò dall’allora amministrazione capitanata dal sindaco Pulvirenti. Dopo varie vicissitudini il busto è stato spostato e messo da parte, e adesso, grazie anche all’aiuto dell’amministrazione e dell’architetto Anna Maria Caruso, siamo riusciti a dargli una nuova collocazione presso la biblioteca comunale”.  

Momento molto sentito è stato il collegamento, anche in questa edizione, con Gabriella Crimi, nipote di Giulio Crimi, che vive in Brasile. “Siamo riusciti – continua Gianluca Cozzetto – anche quest’anno ad essere in videocollegamento con Gabriella Crimi, la nipote di Giulio Crimi. Anche lei è insegnante di musica ed è stata entusiasta di questo nostro progetto. Speriamo che il prossimo anno, impegni permettendo, possa essere presente qui con noi a Paternò”.

Tale iniziativa rappresenta non solo un momento significativo di carattere culturale, ma anche di crescita e di scoperta dei personaggi storici artistici che hanno portato con la loro professionalità il nome della Sicilia, e come in questo caso di Paternò, nel mondo.

Così come ricordato anche durante la premiazione, “stiamo cercando – conclude Gianluca Cozzetto – di organizzare la sesta edizione della “Festa della Musica Europea”. È un evento che richiede tantissimo lavoro, non nascondo che le difficoltà sono tante, però stiamo cercando di vedere un po’ come poter realizzare questo evento che sarà il prossimo 21 giugno”. 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo