In tendenza

Nubifragio, a Catania scuole, uffici pubblici e negozi chiusi fino a venerdì

Lo ha annunciato il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, al termine della riunione operativa con la Protezione civile in prefettura, alla presenza del capo del dipartimento, Fabrizio Curcio, che ha spiegato che un nuovo peggioramento è previsto per i prossimi due giorni

Domani e venerdì resteranno chiuse le scuole, gli uffici pubblici e le attività commerciali non essenziali, “almeno per quanto riguarda Catania, poi saranno gli altri sindaci a fare le opportune valutazioni”: lo ha annunciato il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, al termine della riunione operativa con la Protezione civile in prefettura, alla presenza del capo del dipartimento, Fabrizio Curcio, che ha spiegato che un nuovo peggioramento è previsto per i prossimi due giorni.

“Con la Protezione civile, la prefettura e le forze dell’ordine siamo una squadra, stiamo combattendo – ha aggiunto – in maniera assolutamente sinergica all’interno di un contesto emergenziale quale è stato quello delle scorse ore. In 49 anni di vita vissuta in questa città non avevo mai vissuto questo fenomeno. Sono stato nel centro storico e in alcuni quartieri periferici e non avevo mai visto immagini di devastazione simili. Fenomeni emergenziali che hanno determinato nel caso specifico millimetri di pioggia mai registrati. Le immagini della Pescheria sono emblematiche: non era un fiume in piena, era un lago che sommergeva il livello di piazza Duomo. Ringrazio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il parlamento nazionale e tutti quelli che hanno espresso solidarietà alla nostra città dal Veneto, alla Lombardia, dal presidente dell’Anci nazionale Antonio Decaro al presidente dell’Anci Sicilia Leoluca Orlando”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo