In tendenza

Sharper Night, in migliaia in piazza a Catania per “scoprire” la scienza e la ricerca

Oltre trenta stand, minitalk, dimostrazioni, visite guidate e conferenze. “Il senso della ricerca è innato nell’uomo e oggi Catania è qui a dimostrarlo” ha detto il rettore Francesco Priolo

Un denominatore comune: la sostenibilità e il contrasto ai cambiamenti climatici. Oltre trenta stand, tantissimi studenti, docenti e ricercatori impegnati ad illustrare a cittadini e turisti le proprie ricerche in occasione della loro ‘festa’, la tradizionale “Sharper Night” che ha coinvolto 14 città italiane e promossa grazie alla Commissione europea nell’ambito della Notte europea dei Ricercatori. Il “Villaggio della Scienza”

icon paywall

Questo contenuto è riservato agli abbonati premium

Accesso a tutti i contenuti del sito
DISDICI QUANDO VUOI

Il servizio premium sarà presto disponibile.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni