In tendenza

Ventiquattro gruppi di Azione a Catania convergono insieme e chiedono delle rappresentanze provinciali

Per predisporre tutti gli atti necessari per la preparazione alle prossime elezioni

A Catania i sostenitori di Carlo Calenda si riuniranno al Comune, in sala Coppola, martedì 26 luglio alle 18, per far appello ai componenti del partito nazionale, al commissario nominato in provincia di Catania, Francesco Italia, al fine di predisporre tutti gli atti necessari per la preparazione alle prossime elezioni. A comunicarlo è Carmelo Finocchiaro coordinatore cittadino di Azione a Catania.

“A Catania – dichiara Finocchiaro – non può mancare un partito come Azione dal momento che si è trovata una unità di intenti nella provincia etnea. 24 gruppi su 28 a Catania e provincia, infatti, hanno sottoscritto un accordo di piena collaborazione e sinergia per dare pieno appoggio al leader nazionale Calenda e per chiedere un momento di democrazia non più rinviabile che serve a Catania, ad Azione e al Paese. Oggi è necessario dare alla provincia di Catania le rappresentanze provinciali per partecipare attivamente alle imminenti scadenze elettorali comunali, regionali, nazionali. Catania deve avere degli organi democratici di rappresentanza perché sentiamo forte la responsabilità di dare il nostro contributo”.

I 24 gruppi territoriali, che hanno deciso di intraprendere un percorso comune indicando Finocchiaro quale loro rappresentante per la formazione di un’unica lista, condividono lo stupore del leader nazionale Calenda per la caduta del Governo e manifestano la loro stima al presidente del Consiglio Mario Draghi, stimato in tutta Europa e nel mondo.

Esprimiamo sgomento – conclude Finocchiaro – per il comportamento di certe forze politiche che si sono rese complici e colpevoli della caduta del Governo, anteponendo l’interesse verso le dinamiche politiche piuttosto che verso il bene del Paese e di tutti i cittadini, in un momento così difficile”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo