In tendenza

Volley, Marco Fabroni è il nuovo capitano della Farmitalia Saturnia

Il palleggiatore classe ’81 guiderà i suoi compagni nella lunga avventura che li attende

La maglia del capitano di Farmitalia Saturnia è di Marco Fabroni. Per il Campionato di Serie A3 Credem Banca 2022/23 il palleggiatore classe ’81 guiderà i suoi compagni nella lunga avventura che li attende. “Sono molto contento ed è un onore per me essere il capitano di Farmitalia Saturnia. E’ un ruolo che ho accettato ben volentieri e che conosco bene, negli anni sono stato infatti capitano in diverse delle squadre in cui ho giocato,  ho sempre cercato di ricoprirlo nel migliore dei modi e ce la metterò tutta anche in questa occasione”.

Con i suoi 41 anni Fabroni, “Fabbro” per i suoi compagni, è il giocatore della Saturnia con più esperienza e, dopo tre settimane di allenamenti, dice: “Il nostro sembra un gruppo sano. I più giovani hanno tanta voglia di fare, nessuno si tira indietro mai e credo che tutti abbiano ben chiaro quanto quest’anno sia importante per noi e per la Società. Siamo candidati alla promozione, una cosa è giocare un’altra giocare per vincere e io sento la carica di chi vuole fare tutto per bene”.

Da capitano Fabroni ha una visione chiara dell’apporto che ogni giocatore dà alla squadra: “In ogni gruppo ci sono dei compiti e delle gerarchie. Ci sono i titolari, scelti dall’allenatore, ma tutti sono fondamentali. Abbiamo ottimi giocatori che possono entrare in campo ed essere determinanti fino a dare il loro contributo in momenti bui. Dobbiamo dare tutto nell’allenamento, è lì che si cresce, ed è con quello che tutti possono farsi trovare pronti”.

E sull’allenatore, Waldo Kantor, il neo capitano di Farmitalia Saturnia si è già fatto un’idea: “Mi sembra una persona tranquilla e tutti gli argentini con i quali ho avuto a che fare nella mia carriera hanno sempre avuto un modo di fare e pensare con cui mi sono ritrovato. Con l’andare avanti della stagione avremo modo di confrontarci tecnicamente e tatticamente”.

Di Catania e di Aci Castello ha già avuto modo di apprezzare il mare: “Sono abituato alla sabbia della Sardegna, gli scogli di lava mi hanno affascinato, so che mi troverò bene”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo