In tendenza

Volley, Sistemia LCT Saturnia Aci Castello soccombe al gioco di Tuscania e perde 3-1

I padroni di casa ritrovano lucidità nel terzo set, ma i biancoblu provano a rimanere in scia. Poi il divario diventa incolmabile

Ci hanno provato, ma a parte l’exploit nel secondo set, in cui sono riusciti a mettere in crisi il gioco dei padroni di casa, i biancoblu di Sistemia LCT Saturnia Aci Castello sono stati sempre sotto. Finisce con una sconfitta da 3-1 (25-17, 22-25, 25-26, 25-13) il match contro Maury’s Tuscania, valido per l’ottava giornata del girone di ritorno del Campionato di volley maschile di Serie A3 Credem Banca 20/21. Una partita che si preannunciava difficile già alla vigilia, per il curriculum del Tuscania, attualmente terzo nella classifica del girone blu, ma che lascia un po’ di amaro in bocca perché, dopo il secondo set, in cui il trio Pugliatti, Zito e Dahl, coordinandosi con il resto della squadra, ha messo in campo il tutto per tutto fino alla conquista della frazione di gioco, è stato un po’ come se qualcuno avesse premuto il tasto off tra le fila biancoblu. “Sapevamo di andare a giocare contro una squadra molto più forte di noi – commenta coach Maurizio Lopis – mi spiace solo aver visto i ragazzi spegnersi dopo il bel 1-1, perché avevano proprio brillato e di questo avrebbero dovuto fare tesoro. Adesso dovremo approfondire alcune dinamiche che non hanno funzionato, perché domenica prossima incontreremo Ottaviano in casa e cercheremo di centrare il risultato”.

LA PARTITA

I padroni di casa partono subito forte tenendo a debita distanza i biancoblu, che per tutto il primo set non riescono mai ad avvicinarsi abbastanza da poter tirare il fiato. Il Tuscania è deciso a chiudere velocemente la pratica e, nonostante i tentativi degli uomini di coach Lopis, riesce facilmente nell’intento.

Nella seconda frazione di gioco il Tuscania si smarrisce a causa della reazione di carattere dei giocatori siciliani. Un super libero, Giuseppe Zito, che recupera palla dopo palla, permette ai suoi compagni di ricostruire il gioco ogni volta, e il braccio armato di Ulrik Dahl, compensa le fatiche di tutti. Nonostante il Tuscania parta in vantaggio (4-0) i biancoblu riescono a pareggiare prima e a recuperare break dopo break poi. Il primo vantaggio lo conquista proprio il danese con un pallonetto (11-12). Un infallibile capitan Francesco Pricoco a muro aumenta ancora il vantaggio conquistato (13-17). Tuscania perde la concentrazione, Tofoli chiama il time out, ma al rientro Saturnia Aci Castello insiste ancora. E’ Dahl a chiude i giochi (22-25).

I padroni di casa ritrovano lucidità nel terzo set, ma i biancoblu provano a rimanere in scia. Poi il divario diventa incolmabile.

Quarto e ultimo set fotocopia del precedente. Tuscania prende subito il largo. Marco Pugliatti cerca di smistare i palloni tra le sue fila, ma il muro avversario funziona ed è invalicabile. Non bastano gli scossoni che Lopis tenta ti dare ai suoi, e il match è vinto dai padroni i casa.

TABELLINO

Maury’s Com Cavi Tuscania – Sistemia LCT Saturnia Aci Castello 3-1 (25-17, 22-25, 25-16, 25-13)

Maury’s Com Cavi Tuscania: Marsili 3, Gradi 8, Ceccobello 12, Boswinkel 23, De Paola 12, Cioffi 10, Zibella (L), Catinelli Guglielminetti 0, Pace (L), Stamegna 0, Skuodis 2, Menichetti 1. N.E. Ragoni. All. Tofoli.

Sistemia LCT Saturnia Aci Castello: Pugliatti 1, Arezzo Di Trifiletti 0, Andriola 5, Dahl 28, Pricoco 6, Reina 2, Chiesa M. (L), Sciuto (L), Vitale 0, Di Franco 2, Zito (L), Fasanaro 0, Chiesa A. 5. N.E. All. Lopis.

ARBITRI: Toni, Oranelli.

NOTE – durata set: 22′, 30′, 29′, 22′; tot: 103′.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo