In tendenza

Paternò, nel garage nascondeva i “ferri del mestiere”: arrestato presunto pusher

Nascosti su un soppalco e sotto alcune assi di legno, alcuni pacchetti di sigarette con 57 dosi di cocaina e 10 di marijuana, il materiale necessario per il confezionamento e una sigillatrice per sacchetti

I Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Paternò, con i colleghi dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia”, hanno arrestato un 44enne del posto perché responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I militari stavano svolgendo un servizio dinamico finalizzato al contrasto dei reati in materia di droga nel centro cittadino quando, mentre transitavano in via Rosolino Pilo, hanno notato la presenza di due uomini a bordo di una Fiat Punto dei quali, uno dei due in particolare, era una loro “vecchia” conoscenza.

Hanno imposto l’alt al guidatore e proceduto infruttuosamente alla perqusizione di entrambi gli occupanti e della stessa autovettura ma, poiché il 44enne manifestava particolare ansia durante le operazioni, hanno preferito estendere la ricerca anche nella sua abitazione di via Abate Meli, garage compreso.

La decisione ha dato i suoi positivi riscontri visto che nel garage, nascosti su un soppalco e sotto alcune assi di legno, i militari hanno trovato alcuni pacchetti di sigarette contenenti 57 dosi di cocaina e 10 di marijuana, nonché il materiale necessario per il confezionamento delle singole dosi ed una sigillatrice per sacchetti.

L’arrestato  è stato posto asgli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo